Ecografia dell'anca neonatale:

breve spiegazione della Dott.ssa Daniela Parlatano

Notizie correlate:

 

14 settembre 2017

L'ecografia delle anche è un esame non invasivo che permette di valutare i rapporti articolari e la maturità del'anca neonatale.

Essa offre pertanto la possibilità di individuare precocemente le anomalie di sviluppo del'anca, come per esempio la displasia e la lussazione, che sono le patologie a più elevata incidenza tra quelle congenite dell'apparato locomotore, le cui conseguenze comportano esiti spesso permanenti e la cui diagnosi precoce consente di mettere in atto strategie terapeutiche efficaci.

E' pertanto di fondamentale importanza il riconoscimento precoce di questa patologia.

L'ecografia delle anche del neonato va eseguita preferibilmente tra le 8 e le 12 setimane di vita del piccolo paziente, quando le anche sono ancora poco ossificate. E' consigliabile anticipare l'esecuzione di tale esame entro i primi 45 giorni di vita nel caso in cui esistano fattori di rischio, identificabili principalmente nel parto podalico e nella familiarità per il problema

 

L'esame dura pochi minuti; il neonato viene posizionato sul fianco e mantenuto in decubito laterale; in questa posizione viene posta la sonda ecografica sulla articolazione femoro-acetabolare, di cui si può valutare la morfologia.

 

 

 

 

1 dicembre 2016

Introduzione alla Neuro e Psicomotricità dell'Età Evolutiva

28 novembre 2017

I disturbi alimentari